Tutti contro tutti

Qualcosa sta cambiando nel panorama politico valdianese. Dopo la sconfitta del sindaco uscente di Atena Lucana Pasquale Iuzzolino e del democratico Sergio Annunziata, sembra essersi aperta una falla nel sistema politico locale. Forse irreversibile. Per il momento, però, nessuno appare preoccupato, neppure il sindaco di Sala Consilina Francesco Cavallone, giunto ormai a meno di un anno dalla fine del suo incarico.

Forse per il primo cittadino salese già arrivare alla fine di questo mandato è stata un’impresa memorabile, poiché ha dovuto fare i conti con un’opposizione vivace, le tensioni interne alla maggioranza e la chiusura di alcuni  servizi pubblici. Insomma, un compito difficile per Cavallone, tanto che, fino a qualche mese fa, si facevano sempre più insistenti le voci di una sua non ricandidatura alle prossime elezioni. Voci mai smentite, né tantomeno confermate dal diretto interessato, ma che sono comunque bastate a far scattare il totonomi del suo successore. Tra i più gettonati, l’attuale assessore all’ambiente Vincenzo Garofalo. Ma dal diretto interessato nessuna reazione. Tutti composti. O quasi. Almeno fino a quando Cavallone non scoprirà le carte. I più informati, non escludono una sua ricandidatura. Ma restano molte incognite, a cominciare dal coordinatore del Partito democratico Mimmo Cartolano, intenzionato da sempre a diventare sindaco della cittadina valdianese. Come non si esclude una possibile fuga in avanti dell’attuale vice sindaco Luigi Giordano, politico di lungo corso e alla costante ricerca di affermazioni politiche.

Poi resta da capire cosa farà anche l’ex sindaco Gaetano Ferrari, il quale non sembra affatto sparito dalla scena. Anzi. La sua presenza, in alcune occasioni importanti, non passa inosservata.

Per ora, però, nessuna mossa falsa. L’unica a farsi avanti è l’opposizione. Ma anche su questo fronte, resta da capire chi guiderà gli schieramenti avversari. Il dato interessante da sottolineare, è rappresentato dalla particolare somiglianza, ideologica e organizzativa, del Gruppo Positivo di Sala Consilina alla lista che ad Atena Lucana ha sconfitto Sergio Annunziata. Da qui, il tentativo di ipotizzare uno scenario elettorale complesso e ricco di colpi di scena il prossimo anno a Sala Consilina, dove conteranno molto anche il consenso sul quale può ancora fare affidamento l’ex sindaco Giuseppe Colucci e le incursioni dei leghisti e dei grillini salesi, particolarmente attivi negli ultimi tempi.

Un apparentamento o un “contratto” tra tutte queste forze potrebbe arrivare addirittura a rovesciare il quadro politico attuale di Sala Consilina. Per ora, tutto tace, Cavallone non si sbilancia, mentre la sua nave attracca al porto, dopo aver superato la tempesta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...