Acciaroli e San Giovanni a Piro, dove il mare è più bello la Banca del Cilento c’è: soddisfazione dei preposti e della governance

Il mare più bello d’Italia è quello del Cilento e del Golfo di Policastro. Lo confermano la Guida di Legambiente e Touring Club Italiano, “Il mare più bello 2019”, nella quale è proprio il comprensorio “a 5 Vele” del Cilento Antico a primeggiare, e la copertina della Guida del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni edita da La Repubblica, sulla quale invece fa bella mostra di sé una splendida foto del Pianoro di Ciolandrea (Belvedere delle quattro Regioni), nel territorio di San Giovanni a Piro.

Sia nella splendida Acciaroli che nella suggestiva San Giovanni a Piro sono insediate due importanti filiali della Banca del Cilento, di Sassano e Vallo di Diano e della Lucania, che si apprestano a vivere la stagione turistica 2019. Tutta la governance della Banca del Cilento, a partire dal Presidente Silvano Luciano Lucibello e dal direttore generale Ciro Solimeno, ha accolto con gioia le ultime notizie che confermano la bellezza di questi luoghi. Un trend che si spera possa fare da traino alla incerta stagione turistica, molto condizionata al momento -come anticipato in una recente intervista dal direttore generale Ciro Solimeno– dalle bizze dei cambiamenti climatici, che generano incertezza in turisti ed operatori. Ai due proposti di filiale di Acciaroli e San Giovanni a Piro, Aniello Rammauro e Giuseppe Nese, abbiamo chiesto un commento sugli ultimi riconoscimenti ricevuti dalle splendide località che ospitano le rispettive filiali, ed anche cosa si aspettano dall’estate 2019.

“È un risultato importantissimo – sottolinea Nello Rammauro, preposto della filiale di Acciaroli- soprattutto perché va a confermare l’ottimo lavoro delle amministrazioni e degli operatori attivi nella zona di Acciaroli. Da tempo si cerca di creare e consolidare un turismo di qualità per valorizzare quello che c’è, e grazie alle 5 Vele si potrà continuare a farlo nel modo migliore. Per quanto riguarda questa estate turistica, come già anticipato dal direttore generale Solimeno, è iniziata in modo anomalo: il mese di maggio, infatti, che negli altri anni raccoglieva buona parte del turismo estero, ha subito le conseguenze del maltempo. Ora le temperature sono salite, ma il meteo resta una incognita. Da parte nostra cerchiamo di stare quanto più possibile al fianco degli operatori, nel caso di eventuali difficoltà, anche se bisogna dire che si difendono molto bene”.

“Essere sulla copertina della Guida del Parco pubblicata da “La Repubblica” è una soddisfazione per tutti – evidenzia Giuseppe Nese, preposto della filiale di San Giovanni a Piro- e per questo i complimenti vanno fatti agli amministratori di queste aree, che con il loro impegno quotidiano hanno creato i presupposti per la realizzazione di questo obiettivo. È indubbio che per noi operatori a sostegno del territorio una notizia del genere è una boccata d’aria, ci dà ancora di più la forza e il coraggio di sostenere le attività in queste zone che possono dare tantissimo all’economia e allo sviluppo. Come già anticipato dal direttore generale Solimeno l’estate che ci attende non parte con i migliori presupposti, per i motivi che conosciamo. Questi risultati che esaltano la qualità di San Giovanni a Piro e del Golfo di Policastro possono soltanto aiutare noi operatori economici e gli operatori turistici, insieme a tutto un territorio che sicuramente non è secondo a nessuno per bellezza e potenzialità”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...